Sindrome da sovrapposizione Asma e BPCO

Copertina - Sindrome da sovrapposizione Asma e BPCO

di Emanuele Crosti

La sindrome da sovrapposizione asma-BPCO (BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva, in inglese COPD), conosciuta con l’acronimo ACOS (Asma COPD Overlap Syndrom) è contraddistinta da una generale limitazione della capacità respiratoria con la contemporanea presenza, nello stesso paziente, di caratteristiche tipiche sia dell’asma sia della BPCO.

Nel 1993 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato l’iniziativa mondiale chiamata GINA (Global Initiative for Asthma) per diffondere linee guida e materiali e per l’implementazione di programmi educazionali fra gli operatori sanitari per ridurre l’impatto dell’asma sulla popolazione mondiale.

I diversi passi raccomandati da GINA comprendono:

  1. il riconoscimento della presenza di una malattia cronica delle vie aeree
  2. una distinzione attraverso i sintomi della patologia come asma caratteristica, BPCO tipica oppure ACOS
  3. conferma di una limitazione cronica del flusso aereo attraverso l’esame spirometrico
  4. la decisione del trattamento terapeutico iniziale e, se necessario, il rinvio per indagini specialistiche.

 

Proprio la GINA ha pubblicato un questionario di screening per il personale sanitario, da sottoporre al cittadino che si presenta per problemi respiratori, questionario che propone le caratteristiche più utili per per aiutare il medico a distinguere fra sintomi spesso sovrapponibili.

 

Questionario ACOS - Sindrome da sovrapposizione Asma e BPCO

 

La GINA raccomanda, dopo aver intervistato il paziente, di contare il numero di caselle barrate in ogni colonna:

  • Se 3 o più caselle sono barrate nella colonna dell’asma o in quella della BPCO, ci orientiamo per una di queste patologie.
  • Se invece vi è un numero simile di caselle barrate in entrambe le colonne, ci orientiamo per una diagnosi di ACOS.

Dopo il questionario, GINA consiglia di effettuare una spirometria (vedi l’articolo “Spirometria un soffio di sollievo”), per valutare i diversi valori polmonari che possono aiutare ad identificare la malattia.

Con i dati raccolti, seguendo le linee guida GINA e GOLD (Global initiative for chronic Obstructive Lung Disease –  Progetto Mondiale Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva è un programma analogo al GINA dedicato alla BPCO, nasce nel 2001) e con l’eventuale supporto di uno specialista, si può iniziare il percorso terapeutico.

 

Immagine - Sindrome da sovrapposizione Asma e BPCO

La GINA ha anche pubblicato una tabella comparativa per evidenziare le aree di sovrapposizione fra queste 3 malattie:

 

Tabella_asma_BPCO_ACOS - Sindrome da sovrapposizione Asma e BPCO

 

GLOSSARIO
dispnea:

è la respirazione alterata per ritmo o frequenza, conosciuta come sensazione di “mancanza di fiato”, “fiato corto” o “fame d’aria”;

espettorazione:

è l’emissione del muco o espettorato, secreto normalmente dalle ghiandole presenti nella mucosa respiratoria, si parla di “catarro”, quando un processo infiammatorio ne aumenta la quantità prodotta e la composizione (diventa più denso e appiccicoso);

FEV1

in inglese Forced Expiratory Volume 1st second, indicata anche come “funzionalità respiratoria” è il volume massimo espiratorio misurato nel primo secondo durante la misurazione della FVC;

FVC:

in inglese Forced Vital Capacity, la “capacità vitale forzata” è il volume espirato totale facendo compiere un’inspirazione forzata, quindi un’espirazione forzata seguita da una nuova inspirazione forzata;

rinite allergica:

è una comune patologia caratterizzata dall’infiammazione della mucosa nasale provocata dall’esposizione a determinate sostanze (allergeni);

eczema:

è chiamata anche dermatite, è un’infiammazione della pelle caratterizzata da prurito, arrossamento, presenza di vescicole o croste. Esistono numerosi tipi di eczema dovute a diverse cause scatenanti (contatto con sostanze irritanti, infezioni, contatto con allergeni, …);

bronchite cronica:

è un’infiammazione cronica della mucosa che riveste i bronchi con persistenza ed espettorazione di catarro;

enfisema:

è una malattia polmonare caratterizzata dal deterioramento degli alveoli polmonari, le più piccole unità funzionali del polmone capaci di effettuare gli scambi gassosi fra il sangue e l’atmosfera. Si caratterizza principalmente per dispnea ed è causata dall’inalazione di sostanze irritanti, in primis il fumo di sigaretta, ma anche smog, irritanti atmosferici, esalazioni industriali;

combustibili da biomassa:

si definisce biomassa, qualsiasi sostanza di matrice organica, vegetale o animale, destinata a fini energetici o come fertilizzante agricolo. Un esempio molto conosciuto di combustibili da biomassa è il pellet da riscaldamento, un materiale derivato dalla segatura essiccata e pressata. Il pellet non è direttamente collegato all’abbattimento degli alberi, può essere prodotti da numerosi materiali: se deriva dagli scarti di lavorazione di mobilifici e segherie può contenere tracce di colle o altri additivi nocivi per la salute;

iperinflazione polmonare:

si intende un’inspirazione o espansione cronica ed eccessiva dei polmoni, può essere provocata da un eccesso di anidride carbonica “catturata” dai polmoni, da perdita di elasticità polmonare o ostruzione bronchiale;

comorbidità:

si intende la compresenza di malattie diverse nello stesso paziente, di origine indipendente ma le cui relative cure si influenzano vicendevolmente.