BPCO e nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA)

Copertina - BPCO e nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA)

di Emanuele Crosti

 

I nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), le cure e le prestazioni garantite a tutti i cittadini gratuitamente (o in compartecipazione di spesa) da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), sono stati finalmente aggiornati (erano fermi dal 2001). Sono stati presentati ufficialmente dal Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il 7 settembre 2016 al termine della Conferenza Stato-Regioni.

 

L’importante novità per i pazienti affetti da BPCO è che questa patologia è stata inserita nell’elenco delle malattie croniche e invalidanti ma solo per gli stadi diagnosticati come “moderato”, “grave” e “molto grave”. Come iniziativa preventiva si ha l’importante introduzione della vaccinazione antipneumococcia gratuita nei soggetti di età superiore ai 64 anni e nei pazienti a rischio.

 

Il 12 gennaio 2017 il premier Gentiloni ha firmato il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) che dà il via libera ai nuovi Lea poi il 3 febbraio 2017 la Corte dei Conti ha registrato il Dpcm e infine il Dpcm è stato pubblicato il 18 marzo 2017 in Gazzetta Ufficiale.

Dalla tabella che segue si nota subito una particolare attenzione al follow-up della BPCO, i controlli medici programmati per seguire l’evoluzione della malattia, infatti è stata inserita la spirometria globale ogni sei mesi insieme ad altri test funzionali ed è stata valorizzata la rieducazione cardio-respiratoria.

Riportiamo la tabella, estratta dagli allegati ufficiali al Dpcm, delle prestazioni esenti legate alla BPCO:

 

BPCO - Tabella_lea

 

* NOTA: il prescrittore identifica la tipologia di visita richiesta ed il relativo codice tra quelli presenti nel nomenclatore della specialistica ambulatoriale

La tabella è stata estratta dall’allegato 8 del Dpcm, scarica l’allegato.